NEL MONDO - POLITICA  - 2a14

IRAQ: Speranza svanita...E' Guerra!!!

DA 11 APRILE A 20 APRILE 2003  -  DAL 23° AL 32° GIORNO DI GUERRA


(pagina pubblicata il 15.05.2003)

 

1.04.2003 - Caccia all'uomo in Iraq: ricercati 50 leader del regime

Gli Usa vogliono i capi vivi o morti. La dichiarazione della Casa Bianca:«Il regime è finito. I combattimenti continuano». Al Jazira:««Ucciso il fratellastro di Saddam». A Nassiriya i marines uccidono 2 bambini.
(L'asso di fiori, una delle carte facenti parte del mazzo distribuito con le foto dei capi iracheni ricercati)

 

12.04.2003 - Generale Franks: «I marines sono arrivati a Tikrit»

I soldati americani non avrebbero quasi incontrato resistenza, ma si combatte ancora per il controllo dell'ultima roccaforte del regime, nel nord del Paese.
(Un carro Abrams in marcia)

 

13.04.2003 - Trovati vivi sette prigionieri americani

Sono stati rintracciati a nord di Bagdad i soldati Usa caduti in mano agli iracheni nei primi giorni del conflitto. Stanno tutti bene.
(3 dei sette prigionieri di guerra liberati: Edgar Hernandez, di 21 anni, Joseph Hudson, 23 anni, e Patrick Miller, anch'egli 23enne)

 

14.04.2003 - Iraq, domani il voto sull'invio della forza di pace

Il voto parlamentare su un eventuale contingente di pace italiano da mandare in Iraq si terrà domani. Il ministro degli Esteri, Franco Frattini riferirà domani alle Camere sull'ipotesi di invio di un contingente italiano in Iraq.
(Il ministro degli Esteri, Franco Frattini)

Voto favorevole alla mozione della Casa delle Libertà sull'invio di militari italiani. Alla Camera approvata anche parte della risoluzione dell'Ulivo. Il piano prevede l'impiego di 2.500-3.000 uomini.

 

15.04.2003 - Mosul, sparatoria in piazza: 12 morti

Incidenti durante il comizio del nuovo governatore filo-americano. Ci sono anche cento feriti. Secondo alcuni testimoni i marines hanno aperto il fuoco contro la folla che contestava e minacciava di avvicinarsi al neogovernatore. Secondo altre fonti i soldati americani hanno risposto ai colpi sparati da alcuni cecchini.
(Un marine nella città di Mosul)

 

16.04.2003 - Bush: «Finiremo quel che abbiamo cominciato»

Il presidente Usa ribadisce che la battaglia contro il terrorismo non finisce con l'Iraq e gli Stati Uniti sono intenzionati a condurla fino in fondo.
(Il presidente George W. Bush)

 

17.04.2003 - «La Siria non accetterà le ispezioni»

La Siria non permetterà alcuna ispezione dei suoi arsenali militari o del suo territorio. Lo ha dichiarato il ministro degli esteri siriano, Faruq El Sharaa, dopo un colloquio con il presidente egiziano, Hosni Mubarak. Sharaa ha fatto la sua dichiarazione in una conferenza stampa con il suo omologo egiziano, Ahmed Maher. «La Siria non permetterà alcuna ispezione», ha detto il ministro.
(Il ministro degli esteri siriano Faruq El Sharaa, a colloquio con il presidente egiziano Hosni Mubarak)

 

18.04.2003 - Nuovi scontri a Mosul, altri quattro morti

Mosul è ancora teatro di guerra. Dopo la sparatoria dei giorni scorsi nella quale sono morti 12 iracheni, nuovi scontri a fuoco sono avvenuti questa mattina poco dopo mezzogiorno
(Marines di pattuglia a Mosul)

 

19.04.2003 - A Bagdad catturato ex ministro delle Finanze

Il ministro delle finanze iracheno Hikmat al Azzawi è stato catturato a Bagdad dalla polizia irachena e poi consegnato ai marines. Era il numero 45 della lista dei 55 gerarchi più ricercati dagli Stati Uniti. La polizia di frontiera giordana ha intercettato e sequestrato 42 quadri saccheggiati dal Museo nazionale di Bagdad.
(Saccheggi e vandalismo al Museo archeologico di Bagdad)

 

20.04.2003 - Papa: «Pace sulla terra oscurata dalla violenza»

Il pontefice, durante la messa per la Pasqua a San Pietro di fronte a 50mila fedeli, ha chiesto che nel mondo si evitino scontri di civiltà e tra religioni e che «si lasci agli iracheni la solidale ricostruzione del paese».
(La folla dei fedeli in San Pietro)

 

 

torna all'articolo     |                                        10      11      12      13      14      15     16  

 

(pagina pubblicata il 15.05.2003)


 

HOME    Il Sito    Gaggiano    Filatelia    Nel Mondo