GAGGIANO - CRONACA - 7

La tratta ferroviaria Milano-Mortara

PRESENTATO IL PIANO DI INTERVENTI PER IL RADDOPPIO DEI BINARI, I LAVORI AL VIA NEL 2004


(pagina pubblicata il 15.09.2002)

Ci vorrà ancora qualche anno ma, ormai, le cose sembrano decise. Entro ii 2007 si potrà andare a Milano utilizzando una linea ferroviaria tutta rinnovata. E, naturalmente, con due binari. Parola di Rete ferroviaria italiana, la società che gestisce le linee nazionali. E che segue progetto e programmazione del raddoppio per ii tragitto tra il capoluogo lombardo e Mortara. "Finalmente commenta ii Sindaco, Giuseppe Gatti, a Roma si parla di impegni e date precisi, dopo tanto tempo di parole morte nel nulla".
"La linea Milano-Mortara, spiegano dal Pirellone, ha una duplice valenza: quella di trasporto regionale e metropolitano, come completamento del passante di Milano con Ia riqualificazione della "gronda sud" Porta Romana-San Cristoforo, e di ausilio ai collegamenti a lunga percorrenza sia per le merci che per passeggeri". La prima fase dell'intervento interesserà la tratta compresa tra Milano Romolo e Abbiategrasso Cascina Bruciata, nonchè tra Parona Lomellina (verrà consolidato il suo ruolo di terminale merci) e Mortara. Ancora in sospeso il percorso intermedio, perchè le Amministrazioni comunali di Abbiategrasso e Vigevano devono definire i tracciati all'interno dei rispettivi territori.
Per quanto riguarda Gaggiano, il progetto prevede l'adeguamento della stazione, che verrà spostata a nord dei binari e attrezzata con un parcheggio di interscambio per ospitare, oltre ai bus, anche fino a 330 auto. Senza naturalmente dimenticare l'ammodernamento degli impianti tecnologici e la riqualificazione edilizia delle strutture per il personale ed i viaggiatori, come marciapiedi, pensiline e cosi via. Scompariranno, inoltre, gli attuali due passaggi a livello.
"Potremo rapidamente raggiungere - continua ii Sindaco - i capolinea opposti: 29 minuti per arrivare a Mortara e 26 per Porta Romana, dunque collegandoci con le circolari 90 e 91, la metrotramvia sud, le metropolitane 2 e 3".
Da non sottovalutare è poi un altro aspetto, cioè la frequenza. Vi saranno due tipi di corse; una a livello comprensoriale e una regionale. "Entrambe faranno sosta nel nostro paese, assicurando cosi, in ogni senso di marcia, un treno ogni 15 minuti nelle ore di punta e ogni 30 nelle altre".
Un sogno, destinato proprio a diventare realtà.

 

LE CARATTERISTICHE

- riqualificazione del tratto Porta Romana - San Cristoforo, con la realizzazione di due nuove stazioni (Tibaldi e Romolo);
- raddoppio dei binari da San Cristoforo a Gaggiano;
- nuovo capolinea del servizio comprensoniale e nuova fermata di Corsico bis;
- binario unico tra Gaggiano e Parona;
- raddoppio da Parona a Mortara;
- costruzione del raccordo con la linea Alessandria - Mortara - Novara - Arona;
- soppressione di tutti i passaggi a livello;
- interventi sulla viabilità;
- realizzazione di parcheggi per l'interscambio.

I TEMPI PREVISTI

giugno-settembre 2002: conferenza di servizio
novembre 2002 - agosto 2003: progettazione esecutiva
agosto 2003 - luglio 2004: accordo tra Comuni e Rete ferroviania italiana per eseguire le opere connesse
2004-2007: realizzazione delle opere

 

indice Gaggiano-Cronaca    |                                10     11     12     13     14     15     16     17     18     19     20  

 

(pagina pubblicata il 15.09.2002)


 

HOME    Il Sito    Gaggiano    Filatelia    Nel Mondo