FILATELIA - NOTIZIE FLASH - CURIOSITA' - 4

Semaforo


(pagina pubblicata il  30.09.2004)

Dalla Francia nuove bacchettate al semaforo italiano del dentello da 25 lire del 7 agosto 1957. Sbattuto in copertina della Guida mondiale dei francobolli sbagliati, compilata da Jean-Pierre Mangin e pubblicata dall'Yvert et Tellier, il semaforo dentellato tricolore è stato messo alla berlina da Timbres magazine del marzo 2001. Tra le gaffe di tutti i tipi, la testata francese inserisce il francobollo italiano, che viene così presentato: "Prudenza sulla strada?" E' quanto chiede (va) questa emissione italiana agli automobilisti. Si potrebbe allo stesso modo gridare "Prudenza sui francobolli!", visto che quel francobollo, in dispregio a tutte le regole di prevenzione stradale, colloca il segnale rosso nella posizione inferiore del semaforo tricolore! Si potrebbe obiettare che in alto o in basso un segnale rosso resta un segnale rosso, e che gli automobilisti hanno l'obbligo di fermarsi di fronte a questo segnale. L'argomento non regge: alcuni parigini si ricorderanno forse ancora degli ingorghi e degli inconvenienti che nei primi anni sessanta aveva provocato, in fondo agli Champs-Elysées un piccolo semaforo con i segnali tricolori malauguratamente invertiti nelle posizioni verticali. Alcuni automobilisti si fermavano quando vedevano il segnale in alto illuminato - ma ere verde - altri "bruciavano" il rosso senza fermarsi perchè si trovava in basso... Ci si rende conto, allora, che fra di noi ci sono molti più daltonici di quanto si potesse immaginare. Ed è per questo che il segnale rosso dev'essere sempre collocato in alto. Comunque sia, le Poste italiane non giudicarono opportuno di ristampare il francobollo in posizione corretta. Perchè comunque, in certe città d'Italia i semafori...
Fin qui Timbres magazine. Solo che la lezione che impartisce è stonata. Le Poste italiane non ristamparono il francobollo non già per superficialità, ma più semplicemente perchè allora, nel 1957, i segnali colorati nei semafori italiani erano nella posizione riportata sul francobollo. Ed era cosi da anni ed anni, come comprova una sintesi delle Nuove norme del traffico pubblicata nel 1931 e distribuita gratuitamente da Pirelli. L'inversione dei colori, rosso in alto e verde in basso, è invece legata al Codice della strada adottato il 10 luglio 1960.

 

Curiosità    |                                  8          10      11      12      13      14      15      16      17      18      19      20 

 

(pagina pubblicata il  30.09.2004)


 

HOME    Il Sito    Gaggiano    Filatelia    Nel Mondo