FILATELIA - NOTIZIE FLASH - PERSONAGGI - 12

Kossuth: magiaro d'Italia


(pagina pubblicata il  28.02.2006)

Nato nel 1802 fa in Ungheria, e morto nel 1894 a Torino, Lajos Kossuth è stato ricordato nel bicentenario della nascita (2002) dalle Poste magiare attraverso un 33 fiorini, disegnato da Laszlo Dudas. Da tempo simbolo dell'indipendenza della sua terra, trascorse la seconda parte della sua vita all'estero, in esilio, girando più paesi del mondo di qualsiasi politico ungherese dell'epoca, fino a scegliere l'Italia come sua seconda patria. Compagno di Mazzini, Cavour e Garibaldi era convinto che l'alleanza dell'Italia con l'Ungheria sarebbe stata capace di sconfiggere l'Impero Asburgico che costituiva un ostacolo allo sviluppo delle nazioni che lo popolavano.

    

Il messaggio più attuale di Kossuth è forse quello di aver ribadito la necessità di accordare gli interessi della nazione con le esigenze democratiche. Solo l'armonia di queste due componenti può assicurare il futuro del popolo ungherese. Kossuth fu tra i primi a elaborare la strategia di come una confederazione costituzionale dei popoli danubiani avrebbe potuto sostituire l'Impero Asburgico per mantenere l'equilibrio dei poteri in Europa. Nell'anno centenario della sua morte (1994) l'Italia onorò la memoria del politico che era solito parlare di "futuro sorridente" con un pezzo da 3.750 lire, disegnato da David Vangelli. Nella tematica "Italiana" rientra pure l'annullo usato il 2 maggio 2002 a Londra in ricordo dei 550 anni della nascita di Leonardo da Vinci.

 

I  Personaggi    |                                          10      11      12      13      14      15      16      17      18      19      20 

 

(pagina pubblicata il  28.02.2006)


 

HOME    Il Sito    Gaggiano    Filatelia    Nel Mondo