FILATELIA - NOTIZIE FLASH - PERSONAGGI - 10

2002 - 50 anni di regno di Elisabetta


(pagina pubblicata il  28.02.2006)

Il suo destino si sostanziò quand'era una bimbetta di otto anni, nel momento stesso in cui Edoardo VIII rifiutò la corona per amore di una fragile donna americana, Wallis Simpson. Regina, trentaquattresima di Gran Bretagna, Elisabetta lo diventò il 6 febbraio 1952, nel momento stesso in cui a Londra moriva nel sonno re Giorgio VI e lei, principessa ereditaria, dormiva nella suite di un albergo di Nairobi, in Kenia, impegnata in una visita di Stato.

Il 6 febbraio 2002, nel giorno preciso del Giubileo d'oro, tra i tanti doni Elisabetta ha anche ricevuto una consistente manciata di dentelli celebrativi. Destinati anch'essi, come tanti altri, ad arricchire la favolosa collezione reale avviata da Giorgio V. Straordinari, nella loro semplice regalità, i cinque (uno per ogni decennio di regno) di Londra. Si tratta di foto in bianco e nero scattate in epoche naturalmente diverse: nel 1952 al castello di Windsor da Dorothy Wilding, nel 1968 da Ceacil Beaton, nel 1978 da Lord Snowdon, nel 1984 a Ottawa da parte di Yousef Karsh e nel 1996 da Tim Graham, durante un banchetto che vedeva la sovrana ospite, nel castello di Praga, del Presidente slovacco.

Dallo stesso giorno fu messo in vendita il libretto di prestigio nel quale vengono tra l'altro riprodotti i primi ritratti dentellati della regina: i definitivi in distribuzione a cominciare da quello stesso 1952, anno dell'ascensione al trono di Elisabetta, ma anche dell'abdicazione di re Faruk d'Egitto e dello scoppio della prima atomica inglese.
Ai sontuosi festeggiamenti, che culminarono dopo quattro giorni di festa nazionale dall' 1 al 4 giugno 2002, e che per Elisabetta vollero dire tremila impegni pubblici, cento mila lettere cui rispondere, ottantamila inviti e un giro extra della Gran Bretagna, si sono naturalmente uniti brandelli di quello che è stato l'impero inglese.

Col marchio dell'ufficialità, garantito dai Crown Agents, gli Agenti della corona, apposite emissioni sono state realizzate da parte di Ascension, Bahamas, Bermuda, Belize, Cayman, Falkland, Gibilterra, Giamaica, Isole Vergini Britanniche, Nauru, Niuafo Ou, Norfolk, Papua e Nuova Guinea, South Georgia, Swaziva Guinea, Pitcairn, Solomon, Sant'Elena, Santa Lucia, Territori Antartici Britannici, Territori Britannici dell'Oceano Indiano, Tokelay, Tonga e Tristan da Cunha. Ognuno di questi paesi ha prodotto francobolli (generalmente quattro) e un foglietto che raggruppa quattro dentelli con l'aggiunta del francobollo-quadro della regina Elisabetta dipinto da Pietro Annigoni che conferisce al giro una chiara nota d'italianità.

Francobolli, foglietti, libretti, interi, annulli col suo ritratto riempiono ormai alcuni album. Già con i soli esemplari emessi a partire dalla fine degli anni Cinquanta in poi e raffiguranti Elisabetta presa dal dipinto di Pietro Arrigoni si può costruire una collezione piuttosto corposa.

 

I  Personaggi    |                                          10      11      12      13      14      15      16      17      18      19      20 

 

(pagina pubblicata il  28.02.2006)


 

HOME    Il Sito    Gaggiano    Filatelia    Nel Mondo