FILATELIA - LA COLLEZIONE - ITALIA - NOVITA'

Presidente Ciampi  -  2003  -  Emissioni di Ottobre


37  -  03.10.2003   La famiglia

SOGGETTO: quando si imbocca la strada della simbologia, il rischio è quello di trovarsi poi tra le mani un prodotto non sempre di facile comprensione. E questo il caso del 77 centesimi (lettera in doppio porto) dedicato alla famiglia, rappresentato da un atomo che si ripete a tappeto sull'intero fondino, nel cui nucleo centrale è rappresentata la famiglia.
DISEGNATORE
: Tiziana Trinca
DENTELLATURA
: 13¼
x 13
TIRATURA: 3.500.000


38  -  04.10.2003   Mostra a Siena delle opere di Duccio di Buoninsegna

SOGGETTO: nel giorno in cui a Siena ha aperto i battenti, a poco meno di cento anni dalla precedente rassegna (risale al 1912), la straordinaria mostra (l'antico Spedale di Santa Maria della Scala e il museo dell'Opera del Duomo, fino all'11 gennaio 2004) su Duccio di Buoninsegna, "pittore senese", Poste Italiane ha messo in vendita questo dentello raffigurante un particolare della grandiosa Maestà, da poco restaurata.
DENTELLATURA: 13¼
x 13
TIRATURA: 3.500.000


39  -  08.10.2003   Manifestazione nazionale per il bicentenario della morte di Vittorio Alfieri

SOGGETTO: non è casuale che in vita Vittorio Alfieri, autore di 21 tragedie in endecasillabi sciolti, numerosi trattati politici e morali, 6 commedie, 16 satire ed altro ancora, ispirasse il proprio agire all'insegna del motto Volli, sempre volli, fortissimamente volli. Questo è il terzo ricordo filatelico in onore del grande poeta. Il primo dentello in onore di Vittorio Alfieri, da 25 centesimi risale al 1932. Incluso nella serie di dodici francobolli di propaganda pro Società nazionale "Dante Alighieri", è così descritto nel volume I francobolli dello Stato Italiano: "Sommo Tragico, nato ad Asti nel 1749, morto a Firenze nel 2003. Scrisse 21 tragedie. La lotta tra la libertà e la tirannide, l'esaltazione dell'uomo libero, che vince alla fine, o come più spesso accade, soccombe: ecco il motivo fondamentale di molte tragedie alfieriane". Capolavoro dell'Alfieri è il "Saul", ove "per la prima volta, in una opera d'arte si rappresenta l'uomo vittima miserabile del proprio io soverchiante". In seguito ci fu il 20 lire di Edmondo Pizzi del 4 giugno 1949, bicentenario della nascita; ora il 41 cent nel bicentenario della morte. Così come il primo valore, anche questo offre il ritratto del commemorato liberamente ispirato ad un dipinto di François Xavier Fabre, attualmente esposto in palazzo Alfieri e, sullo sfondo, la facciata interna del palazzo stesso, casa natale dello scrittore ed attualmente sede del Centro Nazionale di Studi alfieriani e del Museo alfieriano.
DISEGNATORE: Rita Fantini
DENTELLATURA: 13 x 13¼
TIRATURA: 3.500.000


40  -  13.10.2003   Centenario della nascita di Ugo La Malfa

SOGGETTO: festa grande, il 13 ottobre, all'Istituto italo-latinoamericano di Roma dove - in presenza del figlio del celebrato, di Giulio Andreotti ed Enzo Cardi - è stato tenuto a battesimo il 62 cent (prioritario) che ricorda il centenario della nascita di Ugo La Malfa, che fu tra i fondatori del Partito d'azione, segretario e poi presidente del Partito repubblicano italiano e più volte ministro nonchè vicepresidente del Consiglio durante il governo di Aldo Moro. L'illustrazione è costituita dal ritratto (sorridente, cosa strana in quanto da politico non era incline al sorriso) del commemorato collocato sullo sfondo dell'aula di Montecitorio.
DENTELLATURA
: 13¼
x 13
TIRATURA: 3.500.000


41  -  15.10.2003   120° Anniversario dei primi nuclei istitutivi della Confindustria

SOGGETTO: molto stilizzata l'illustrazione di questo costoso francobollo (serve per affrancare le lettere raccomandate) che celebra un anniversario un pò monco: i 120 anni del primi nuclei istitutivi della Confedilizia. L'immagine rappresenta, in grafica stilizzata, una struttura architettonica che si sviluppa in verticale: dalle caratteristiche tegole si trasforma in costruzione moderna fino a diventare un grattacielo.
DISEGNATORE
: Tiziana Trinca
DENTELLATURA
: 13¼
x 13
TIRATURA: 3.500.000


42  -  15.10.2003   Bernardino Ramazzini

SOGGETTO: considerato il padre delle medicina del lavoro, Bernardino Ramazzini (1633-1714) si laureò in medicina a Parma, nel 1659, ottenendo in seguito la cattedra di medicina a Modena e poi a Padova. La sua opera fondamentale, ricordata attraverso il francobollo, è De morbis artificum diatriba, che contiene uno studio del tutto originale delle malattie professionali.
DENTELLATURA
: 13 x 13¼
TIRATURA: 3.500.000


43  -  24.10.2003   Santo Natale

    

SOGGETTO: 1 - 0,41 cent, per La Natività realizzata nel 1953, scelta per illustrare il francobollo natalizio, Pietro Cavagna (1556-1627) ricevette settanta scudi. Caratterizzato da un sicuro e chiaro uso del colore, questa tela fruttò al suo autore l'ammirazione di Ciro Ferri per i notevoli riflessi della maniera di Paolo Veronese. L'opera è collocata sul fronte del finto organo della Basilica di Santa Maria Maggiore, la Cappella della città, al cui interno si trovano i monumenti sepolcrali di Gaetano Donizetti e di Giovanni Simon Mayer. 2 - 0,62 cent, destinato agli invii prioritari, raffigura invece la stella di Natale, tipica pianta natalizia.
DISEGNATORE
: Gaetano Ieluzzo
DENTELLATURA
: 13¼
x 13
TIRATURA: 3.500.000


 

indice ITALIA 2003   |    Gennaio    Febbraio    Marzo    Aprile    Maggio    Giugno    Luglio    Agosto    Settembre    Ottobre    Novembre    Donna nell'arte-Prioritario    Libretti   

 

(pagina pubblicata il 31.10.2004)


 

HOME    Il Sito    Gaggiano    Filatelia    Nel Mondo