FILATELIA - LA COLLEZIONE - ITALIA - NOVITA'

Presidente Ciampi  -  2003  -  Emissioni di Settembre


32  -  06.09.2003   Abbazia di Nonantola

SOGGETTO: di gran formato (fatto questo che ne complica l'impiego) il francobollo mostra, a sinistra, l'Abbazia di San Silvestro I, in Nonantola, provincia di Modena, fondata nel 752 dall'abate Anselmo; sullo sfondo è rappresentata un'antica carta geografica in cui sono indicati i luoghi dove sorgevano altri centri culturali monastici e religiosi d'Europa; in alto a destra è riportato il particolare di un antico codice medievale che rappresenta il lavoro certosino svolto dai monaci benedettini. Prima di scegliere la vita monastica, Anselmo era stato un personaggio influente in campo politico e militare; cognato di Astolfo, re dei Longobardi, era stato attivo, come duca, in Friuli. All'interno dell'abbazia, edificata piuttosto in fretta, era seguita la Regola di San Benedetto da Norcia e per questo l'impegno quotidiano dei monaci si divideva tra la preghiera e il lavoro manuale, nel rispetto delle necessità dell'anima e del corpo. Sin dalla sua nascita l'abbazia ebbe la qualifica e il ruolo di abbazia regia e imperiale, un'istituzione per molti aspetti privilegiata, soggetta alla protezione ma anche al controllo dei sovrani.
DISEGNATORE
: Antonello Ciaburro
DENTELLATURA
: 14
TIRATURA: 3.500.000


33  -  12.09.2003   Centenario del primo volo

    
    

SOGGETTO: sui francobolli sono riprodotti quattro pionieri del primo volo a motore avvenuto il 17 dicembre 1893, vale a dire Mario Calderara, Mario Cobianchi, Gianni Caproni e Alessandro Marchetti; sullo sfondo di ogni dentello è stilizzato l'aereo dagli stessi usato per il primo volo.
DISEGNATORE: Anna Maria Maresca.
DENTELLATURA: 14 x 13¼
TIRATURA: 2.500.000

Il foglietto oltre a riproporre i quattro francobolli sopra descritti, riporta sul lato sinistro il ritratto di Gabriele D'Annunzio, oltre che grande poeta, anche esperto aviatore.


34  -  13.09.2003   75° Anniversario della morte di Giovanni Giolitti

SOGGETTO: liberale, ministro del Tesoro, dell'Interno e presidente del Consiglio, Giovanni Giolitti segnò un'epoca: quella che va dalla fine del XIX secolo alla Grande guerra. Il trentennio che vide al potere lo statista piemontese fu uno dei periodi di massima trasformazione del Regno d'Italia, sia dal punto di vista politico, sia da quello sociale. Di lui Giovanni Spadolini ebbe a dire: "Giolitti non riuscì a risolvere tutti i problemi della sua epoca? E' vero ed è falso: come per tutti. Una cosa è certa: con Giolitti l'Italia compie il salto dalla società rurale, per tanta parte patriarcale, ereditata dal compromesso monarchico de'unità, al tipo di società composita e pluralista in cui vivono tutte le tensioni e le contraddizioni dell'Europa moderna. Giolitti fu, in questo senso, un uomo europeo". Realizzato a quattro mani, il francobollo propone in primo piano il ritratto di Giolitti con bianchi baffi e, sullo sfondo, un'aula del Parlamento.
DISEGNATORE: Giustina Milite e Carmela Perrini
DENTELLATURA: 14 x 13¼
TIRATURA: 3.500.000


35  -  13.09.2003   Europalia Italia 2003

    

SOGGETTO: il nome Europalia è il risultato della contrazione di Europa e Opalia, festa romana dell'abbondanza del raccolto; sarebbe in stretta connessione con un'altra divinità, la Bona dea, perchè il sacrificio principale non si celebrava al tempio di Ops, ma nel santuario a lei consacrato, nella Regia, dove nessun profano poteva entrare e dove avevano accesso solo le Vestali e il Pontefice massimo. Creato a Bruxelles nel 1969, il Festival Europalia, giunto quest'anno alla trentaduesima edizione, è interamente dedicato all'Italia. La manifestazione, che prevede qualcosa come cento appuntamenti sulla cultura e l'arte italiana, è salutata attraverso appositi francobolli emessi congiuntamente dall'Italia e dal Belgio. Scelte dagli organizzatori di Europalia, le immagini propongono: 1 - 0,41 cent, la Natura morta del 1938 di Giorgio Morandi conservata al Museo d'arte moderna e contemporanea di Trento e Rovereto; 2 - 0,52 cent, l'autovettura berlinetta Cisitalia 202 a due posti realizzata su design di Pinin Farina nel 1947, esposta al Museo d'arte moderna di New York. Sui due francobolli, quello italiano e quello belga, è correttamente indicata la fonte dell'immagine: Collezione La Triennale di Milano. I dentelli italiani (quelli belgi sono riuniti in minifogli da 10 e presentano valori rispettivamente da 40c e 59c) sono completati dall'emblema del semestre di Presidenza italiana del Consiglio dell'Unione Europea (quello con la E rovesciata).
DENTELLATURA
: 14 x 13¼
TIRATURA: 3.500.000


36  -  27.09.2003   Centenario della pubblicazione della rivista "Leonardo" e dell'attività editoriale di Attilio Vallecchi

SOGGETTO: a Firenze il 41 cent Vallecchi è stato visto come un omaggio ai cento anni di attività e al tempo stesso come simbolo di rilancio della casa editrice Vallecchi. "L'emissione - ha dichiarato il ministro Maurizio Gasparri, presentando la carta-valore postale - è una iniziativa di omaggio ad una istituzione culturale tra le più importanti del Paese. Festeggiare il centenario di Vallecchi con un francobollo è anche un omaggio alle grandi riviste che hanno animato nel primo Novecento il dibattito culturale italiano. Penso anche alla storia del Futurismo, che ha trovato in Vallecchi la possibilità di esistere. Il francobollo è anche un modo per sottolineare il rilancio di questa Casa editrice". Il riferimento di Gasparri alla rivista è per il "Leonardo" edito da Vallecchi, che compie 100 anni assieme alla Casa editrice. Era il 1903 quando, in una piccola bottega di via Pietrapiana a Firenze chiamata "tipografia della biblioteca culturale liberale", Attilio Vallecchi cominciò a stampare, per conto di Giuseppe Prezzolini e Giovanni Papini, la rivista letteraria e filosofica Leonardo. In quelle stanze ancora sconosciute nacquero contemporaneamente una delle maggiori case editrici italiane e, seppur per un breve periodo, una delle più importanti riviste dell'epoca.
DISEGNATORE
: Anna Maria Maresca
DENTELLATURA
: 13 x 13¼
TIRATURA: 3.500.000


 

indice ITALIA 2003   |    Gennaio    Febbraio    Marzo    Aprile    Maggio    Giugno    Luglio    Agosto    Settembre    Ottobre    Novembre    Donna nell'arte-Prioritario    Libretti   

 

(pagina pubblicata il 31.10.2004)


 

HOME    Il Sito    Gaggiano    Filatelia    Nel Mondo