FILATELIA - LA COLLEZIONE - ITALIA - IL PASSATO

Presidente Ciampi  -  1999  -  Emissioni di Ottobre


13  -  02.10.1999   Bicentenario della morte di Giuseppe Parini

SOGGETTO: poeta della virtù rurale che con il Giorno e le Odi prese posizione nel dibattito sullo sviluppo del commercio a scapito dell'agricoltura, ancora giovanissimo Giuseppe Parini venne avviato al sacerdozio. Diresse la Gazzetta di Milano, fece dapprima parte degli organi amministrativi repubblicani, ma poi se ne allontanò e fu privato di ogni incarico. Ebbe una forte influenza su Vittorio Alfieri, Ugo Foscolo ed Alessandro Manzoni. L'illustrazione è costituita da una rielaborazione di una incisione di Francesco Rosaspina e da un disegno di Andrea Appiani.
DISEGNATORE
: Antonello Giaburro
DENTELLATURA: 14 x 13¼
TIRATURA: 3.000.000


14  -  11.10.1999   Bicentenario della pila ad opera di Alessandro Volta

SOGGETTO: torna la pila di Volta. Il dentello da 3.000 lire va ad aggiungersi ai due pezzi, nominali da 20 e 50 lire, che il 14 settembre 1949 celebrarono il secolo e mezzo della geniale invenzione. Stampati in calcografia utilizzando macchinari tutto sommato artigianali, i due dentelli, soprastampati Amg-Ftt così da essere adoperati a Trieste, presentano tutta una serie di varianti legate ad anomalie della perforazione e della dentellatura. Successivamente, nella sequenza Centenario della radio di Guglielmo Marconi, la pila si fece francdbollo da 750 lire il 26 marzo 1992. Ora è la volta del pezzo da 3.000 lire con Alessandro Volta preso dal busto realizzato nel 1828 da Giovanni Battista Comolli ed esposto alla Galleria d'arte moderna di Milano con, in primo piano, la pila costruita dal fisico comasco.
DISEGNATORE: Rita Morena
DENTELLATURA: 13¼
x 14
TIRATURA: 3.000.000


15  -  18.10.1999   125° Anniversario dell'U.P.U.

SOGGETTO: a metà ottobre, dopo un'anticamera andata avanti per oltre due mesi e con vendite comunque qua e là già effettuate, è finalmente apparso il commemorativo dell'Unione postale universale. L'immagine è costituita da un collage di moduli postali italiani e internazionali e, sovraimpressa, la stilizzazione di una busta con la scritta Upu ripetuta tre volte. In basso è riprodotto l'emblema dell'Unione postale universale.
DISEGNATORE
: Tiziana Trinca
DENTELLATURA: 14 x 13¼
TIRATURA: 3.000.000


16  -  22.10.1999   150° Anniversario della Repubblica Romana e della morte di Goffredo Mameli

SOGGETTO: due piccioni con una fava. La carta valore postale ricorda infatti la Repubblica Romana e Goffredo Mameli (Genova 1827 - Roma 1849) autore, nel 1847, dell'inno Fratelli d'Italia (musicato da Novaro e oggi inno nazionale italiano). In prima fila nei combattimenti per la difesa della Repubblica Romana (ecco la seconda commemorazione affidata al francobollo), morì a seguito del ferimento ad una gamba avvenuto al Gianicolo. E dal busto del Gianicolo è stata presa l'immagine del commemorato, cui fanno da sfondo due francobolli: il 100 lire Repubblica Romana del 18 maggio 1949 e il pezzo ad identico valore della serie Risorgimento, in distribuzione dal 3 maggio 1848, che mostra Goffredo Mameli sul letto di morte, circondato da commilitoni e da suore di San Vincenzo col grande cappello bianco, in seguito abbandonato.
DISEGNATORE
: Tiziana Trinca
DENTELLATURA: 14
TIRATURA: 1.290.000


17  -  23.10.1999   Il francobollo nostro amico

     

SOGGETTO: questa la descrizione delle immagini diffusa da Poste Italiane: 1 - 0,23 cent, stilizzazione di un giovane in primo piano su un fondino che rappresenta una città vista dall'alto; 2 - 0,34 cent, allegoria della creatività artistica attraverso un accostamento simbolico di segni e colori; 3 - 0,41 cent, sagome di due scolari in evidenza su uno sfondo cromatico che si ispira alla tecnica musiva; 4 - 0,52 cent, profilo di una girandola, in basso a destra, la cui sagoma si ripete più volte in un particolare gioco cromatico. Le vignette, si legge in un altro comunicato del 18 ottobre predisposto dalla Divisione Filatelia e da questa fornito solo ad alcuni, sono state individuate tramite un concorso apposito del ministero della Pubblica Istruzione. Chi abbia scelto i disegni, quando e dove sia avvenuta la loro selezione, il comunicato in questione non lo dice.
DISEGNATORE
: Valentina Mincolelli, Istituto professionale statale F. Datini di Prato, Laura Gori, Franca Maria Palombi, Liceo classico N. Turriziani di Frosinone, Federica Trani, Liceo europeo di Roma
DENTELLATURA: 13¼
x 14

Inizialmente l'articolazione era stata programmata in quattro valori, con unico nominale da 800 lire. Allo sportello filatelico è invece arrivato il foglietto con nominali assurdamente diversi (L. 450, stampe per città, L. 650, stampe fuori città, L. 800 lettera economica; L. 1 .000 lettera estera, in previsione dell'aumento tariffario) che di fatto ne rendono problematico l'uso singolo. Oltretutto reso impossibile dall'ordine, diramato da Roma, di non vendere che foglietti interi. I quali, con l'enorme produzione fissata addirittura in 1,5 milioni (dopo oltre un anno il foglietto Ferrari, tirato in 1 milione di pezzi e articolato in quattro esemplari da 800 lire, è ancora disponibilissimo), sono fin d'ora prenotati per cospicue giacenze. Non è chiaro in che cosa consista l'Orientamento al collezionismo filatelico scritto in bella evidenza sul bordo inferiore del foglietto. Così pure del tutto misteriosa risulta la seconda dicitura, Il francobollo nostro amico, ripetuta in testa ad ognuno dei quattro dentelli.


 

indice ITALIA 1999    |     Giugno     Luglio     Agosto     Settembre     Ottobre     Novembre     Libretti  

 

(pagina pubblicata il 31.10.2004)


 

HOME    Il Sito    Gaggiano    Filatelia    Nel Mondo