Filatelia - Dizionario Filatelico

     Dati, immagini e didascalie della presente pagina sono tratte dal dizionario "Il francobollo e la posta dall' A alla Z" di Franco Filanci, pubblicato sullo Speciale n. 2 di Cronaca Filatelica, al quale si rimanda per una più completa esposizione.

 

U



UDINE

Durante l'occupazione austriaca del Veneto il Municipio di Udine istituì un servizio di recapito a domicilio delle corrispondenze giunte all'Etappenpostamt del capoluogo, anche per evitare ai cittadini di recarsi all'ufficio postale nemico. Sulle corrispondenze, escluse quelle della Croce Rossa provenienti dall'Italia, veniva apposta una speciale marca-segnatasse da 10 cent., di solito preannullata. Il servizio funzionò dal 12 luglio all'ottobre 1918, utilizzando circa un terzo delle 9600 marche stampate.

 

 

 

UFFICIO FILATELICO

Dipartimento centrale dell'Amministrazione postale o flnanziaria che cura la vendita delle carte valori postali ai collezionisti. Quello italiano fu istituito col 1° aprile 1926, quello sammarinese dal gennaio 1945.

 

UFFICIO POSTALE

Luogo aperto al pubblico in cui vengono espletati i servizi postali. Nell'800 era di norma un piccolo locale con una buca per le lettere nel muro esterno, in cui il pubblico aveva pochissimo spazio a disposizione; un tavolino per scrivere e compilare moduli arrivò solo nell'ultimo decennio dell'800, con l'istituzione del Ministero delle Poste e Telegrafi, mentre nei Capoluoghi iniziavano a costruirsi sontuosi palazzi per gli uffici direzionali. Gli uffici postali sono da sempre divisi a seconda dell'importanza e del rendimento in direzioni, uffici primari, succursali e secondari, anche se nel tempo le definizioni usate sono state diverse: ricevitorie, agenzie, recapiti ecc. Alcuni uffici sono istituiti per breve tempo: temporanei, solitamente in sedi di mostre e fiere, oppure distaccati, in occasione di manifestazioni. Esistono inoltre uffici mobili, ambulanti e natanti.

 

UMBERTO I

(Torino 14.3.1844 - Monza Ml 29.7.1900). Figlio di Vittorio Emanuele II di Savoja e di Maria Adelaide di Asburgo-Lorena, secondo re d'Italia. Salito al trono nel gennaio 1878, influì in modo autoritario e conservatore sulla vita politica italiana e fu coinvolto anche negli scandali che agitarono l'Italia di fine secolo. Nel 1898 giunse a concedere un'onorificenza al generale Bava Beccaris, che aveva represso nel sangue le proteste popolari di Milano, per "i servizi resi alle istituzioni e alla civiltà"; per questo due anni dopo Gaetano Bresci lo assassinò. La sua effigie, incisa da Lodovico Bigola, figura su tutte le carte valori ordinarie del periodo; appare anche insieme alla moglie, la cugina Margherita di Savoia, sulla cartolina per il 250 anniversarlo della presa di Roma e su un francobollo mai realizzato per le regali nozze d'argento.

 

UMBERTO II

(Racconigi CN 15.9.1904 - Ginevra 18.3.1993). Figlio di Vittorio Emanuele III e di Elena di Montenegro, quarto re d'Italia. Il 5 giugno 1944 il padre, in partenza per l'esilio egiziano, lo nominò Luogotenente generale del Regno affidandogli di fatto tutti i poteri, ma fu solo dopo la sua formale abdicazione, il 9 maggin 1946, che Umberto potè assumere la corona, anche se non "per volontà della Nazione" come i suoi predecessori, essendo alle porte il Referendum istituzionale. Il quale in effetti gli fu contrario, costringendolo ad abbandonare l'Italia il 13 giugno 1946; si stabilì in Portogallo, a Cascais, col titolo di Conte di Sarre. La sua immagine appare solo sulla serie emessa nel 1930 per il suo matrimonlo con Maria José, figlia di Alberto I del Belgio, e su alcune cartoline militari in franchigia..

 

UNIONE POSTALE UNIVERSALE

Organismo internazionale sorto nel 1878 al Congresso di Parigi a seguito dell'ampliamento dell'Unione Generale delle Poste. Dal 1947 è un'istituzione specializzata delle Nazioni Unite, pur mantenendo la sede a Berna. Il regime di reciprocità, con l'abolizione della contabilizzazione degli scambi in base al concetto che quantitativi di lettere spedite e ricevute praticamente si equivalgono, ha avuto termine nel 1971 con l'introduzione di eventuali compensazioni, a seguito delle obbiezioni sollevate dalla Colombia al Congresso 
UPU del 1969: in questo paese arriva infatti più posta di quanta si spedisce all'estero, e il costo dei trasporti è più elevato, dovendosi sovente ricorrere a più d'un mezzo (aereo, treno, autobus, battelli, cavalli) per raggiungere le località dell'interno.

 

Inizio Dizionario   |                                J-K                                   V-W      X-Y-Z     

 

(pagina pubblicata il 15.01.2004)


 

HOME    Il Sito    Gaggiano    Filatelia    Nel Mondo