FILATELIA - ARTICOLI - 4

Lo  Spazio
(Nuovo Gaggiano Mese - Marzo 1992)


(pagina pubblicata il  03.08.2001)

L'uomo ha sempre tentato, spinto dalla sua sete di sapere e conoscere, di scoprire lo spazio attorno a lui, vedere da vicino i pianeti e se su di essi si celassero forme di vita simili alle sue; inoltre andare oltre a ciò che era visibile dalla terra e scoprire se e dove terminasse il cielo.
In passato dovette accontentarsi solo di ammirare lo spazio con cannocchiali e telescopi, successivamente inviò razzi con a bordo strumenti scientifici che potessero fotografare e filmare da distanza ravvicinata i pianeti e le stelle, ma la conquista più importante fu quella di essere stato in grado di "volare" personalmente nello spazio e studiarlo da vicino.
Chi non ricorda Yuri Gagarin, il primo uomo che a bordo di una navicella, il 12 aprile 1961, ha volato nello spazio?
Una ventina i francobolli espressamente dedicati al primo cosmonauta sovietico e molti di più, quasi un centinaio, quelli che a soggetto astronomico riproducono il volto di Yuri Gagarin.
Risale a parecchi anni prima però il francobollo che possiamo definire il primo da inserire in una tematica "spazio" (tematica che da alcuni anni sta interessando moltissimi collezionisti): fu emesso dalle Poste di Cuba il 15 ottobre 1939 per celebrare gli esperimenti effettuati a l'Avana da un certo signor Fumes con lo scopo di trasportare la posta a mezzo di razzi accorciando così i tempi di consegna.

Il primo francobollo "spaziale"
emesso da Cuba il 15.10.1939


Tornando ad un "recente passato", si può affermare con certezza che nessun lettore di questo articolo (con almeno 30 anni di età) può aver dimenticato quel 20 luglio 1969 quando, con il fiato sospeso, incollato al televisore nonostante l'ora tarda, assistette (con il commento del mitico Tito Stagno) al primo passo compiuto da un uomo sulla luna. Fu un piccolo passo per l'uomo, che in quel caso era l'americano Neil Amstrong comandante della navicella spaziale "Apollo XI", ma un grandissimo passo per tutta l'umanità.
Gli Stati uniti hanno immortalato filatelicamente questo avvenimento con l'emissione di due francobolli: il primo emesso proprio in quell'occasione nel 1969 con un valore facciale di 10 cents raffigura il primo passo dell'uomo sulla luna; il secondo emesso il 20 luglio 1989, esattamente venti anni dopo, ci mostra la posa della bandiera americana sul suolo lunare, con un valore facciale di Usa Doll. 2,40.

 

Francobollo emesso dalle Poste USA
per celebrare il 1° uomo sulla luna il
20 luglio 1969

Dopo gli anni '60 le emissioni a tema spaziale si moltiplicarono a dismisura in conseguenza del succedersi di esperimenti e di lanci di navette spaziali da parte di russi, americani e perchè no anche di stati europei.
Recentissime sono invece le emissioni di cosmogrammi, vale a dire buste affrancate con francobolli che hanno viaggiato nello spazio a bordo delle navette e che gli stessi astronauti hanno provveduto a "timbrare" mentre erano in orbita, con non poche difficoltà per far aderire l'inchiostro del timbro sulla busta in quanto si trovavano in assenza di gravità. Questi cosmogrammi hanno un valore filatelico molto elevato dato il numero esiguo di esemplari in circolazione.

 

Altri francobolli relativi alla tematica "Spazio"

Giuseppe

 

indice Filatelia-Articoli    |    1                                     10     11     12     13     14     15     16     17     18     19     20     21     22     23     24     |    Altri articoli  

 

(pagina pubblicata il  03.08.2001)


 

HOME    Il Sito    Gaggiano    Filatelia    Nel Mondo