FILATELIA - ARTICOLI - 2

Il Cinema
(Nuovo Gaggiano Mese - Gennaio 1992)


(pagina pubblicata il 31.05.2001)

La tematica "Cinema" e di recente diffusione. Tempo addietro infatti era molto difficile reperire francobolli e materiale filatelico relativo a questo tema in quanto, le emissioni delle Amministrazioni postali erano rivolte soprattutto a commemorare personaggi storici ed avvenimenti di interesse più generale.
Il primo francobollo di argomento cinematografico è di appena una quarantina di anni fa: fu infatti emesso dalle Poste statunitensi il 31 ottobre del 1944 con un valore facciale di 3 cents, per il cinquantesimo anniversario dell'invenzione delle immagini in movimento.
Via via poi seguirono altre emissioni per ricordare registi, attori e manifestazioni cinematografiche. Ricordiamo, tanto per citare alcuni esempi, Marylin Monroe e Martin Carol che figurano nelle emissioni del Congo; Ingrid Bergman e Greta Garbo sono raffigurate in uno stupendo foglietto della Svezia; per la sezione "registi" Inghar Bergman è presente sui francobolli svedesi nonchè Walt Disney e tutte le sue creature sono soggetti in diverse emissioni di parecchi paesi.
Tornando a casa nostra, dobbiamo constatare con rammarico che le Poste dell'area italiana sono dovute arrivare fino al 1988 prima di emettere francobolli su questo tema. Sono infatti di quell'anno due serie che, per la loro bellezza, hanno però saputo colmare egregiamente il vuoto del passato: la prima della Repubblica di San Marino è datata 8 luglio e la seconda delle Poste di Roma è stata emessa il 13 ottobre.
Le due serie, oltre alla contemporaneità, hanno una curiosa caratteristica comune: entrambe raffigurano persone ancora viventi. Infatti, fino ad allora, nella Repubblica Italiana vigeva la legge secondo la quale nessuna persona, ad eccezione del Capo dello Stato, poteva essere raffigurata su un francobollo mentre era ancora in vita. Questra legge è stata violata solamente da Mussolini che nel 1923 si fece fare un francobollo che lo raffigurava a cavallo.

              

              

La serie di 4 valori emessa dalle Poste Italiane in data 13.10.1988

Osservando più da vicino la serie delle Poste italiane (che vedi riprodotta qui sopra) ci accorgiamo che i quattro valori rappresentano altrettanti films di un importante e particolare momento del cinema italiano, quello del neorealismo.
Il valore di Lit. 500 rappresenta "Ossessione" film diretto la Luchino Visconti nel 1943 interpretato da Clara Calamai e Massimo Girotti. "Ladri di biciclette" è rappresentato sul valore di Lit. 650, il film fu girato nel 1948 da Vittorio de Sica per sottolineare il dramma della disoccupazione in quel periodo post bellico, il viso del bambino raffigurato sul francobollo è quello di Enzo Staiola tuttora vivente. A "Roma città aperta" girato tra il 1944 e il 1945 da Roberto Rossellini e magistralmente interpretato da Anna Magnani è dedicato il valore di Lit. 2400. La locandina raffigurata sull'ultimo valore di Lit. 3150 è quella di "Riso Amaro" del regista Giuseppe De Santis girato nel 1948 che costituì l'inizio della carriera cinematografica di Silvana Mangano.
La serie emessa da San Marino ricorda invece tre capolavori del regista Federico Fellini: La Strada, La Dolce Vita e Amarcord.
In questa serie è toccato a Giulietta Masina, Marcello Mastroianni ed Anita Ekberg infrangere la regola delle persone ancora in vita raffigurate su un francobollo.
Il rapido diffondersi dell'interesse verso la tematica "Cinema" ha provocato in Italia la pubblicazione da parte di due esperti giornalisti dell'interessante volume "Cinema fermo posta" che ci presenta una rassegna mondiale di francobolli dedicati a registi, attori e festival.

Giuseppe

 

indice Filatelia-Articoli    |    1                                     10     11     12     13     14     15     16     17     18     19     20     21     22     23     24     |    Altri articoli  

 

(pagina pubblicata il 31.05.2001)


 

HOME    Il Sito    Gaggiano    Filatelia    Nel Mondo